Tecnica

La tecnica del winter n.w. è una diretta derivazione di quella del nordic walking classico mantenendo tutti i presupposti di base, adattandoli al terreno innevato e sommandoli all’adozione dell’attrezzo TSL specifico per questa disciplina. Caratteristica fondamentale e non solo dal punto di vista normativo, è che la neve sia battuta e preparata come nel caso dei cosiddetti sentieri innevati.
L’ampiezza dei movimenti, l’utilizzo del bastoncino, il corpo eretto e leggermente proteso in avanti, l’apertura della mano, il leggero piegamento del braccio e della gamba, sono tutti elementi che anche nel WNW sono presenti e rimangono inalterati.
La differenza possiamo invece riscontrarla sul piede dove, a causa dell’attrezzo TSL, la normale rullata benché comunque presente, risulta meno evidente che nel N.W. classico. Non ne vengono tuttavia penalizzati i benefici e la sensazione.

Salita e discesa

Su terreno innevato battuto non ci sono variabili rispetto al terreno normale di pratica del Nordic Walking; le pendenze ideali massime rimangono quelle comprese fra il 6% e l’ 8% anche se, essendo essa una disciplina sportiva di montagna, è facile incontrare zone caratteristiche morfologiche che presentano inclinazioni maggiori.

I commenti sono chiusi.