NW e rieducazione posturale

La posizione eretta del corpo stabilzza la parte centrale e allinea dinamicamente la testa, il torace e il bacino. Il movimento ampio del braccio e della gamba permettono la rotazione dell’asse della spalla in sernso inverso a quello dell’asse del bacino, amplificandone la fisiologica rotazione/contro-rotazione frala parte alta e quella bassa del corpo e realizzando un continuo massaggio degli spazi inter-vertebrali.
Con l’utilizzo dei bastoncini viene aumentata sia l’ampiezza del movimento delle braccia che quella del passo, con conseguente bonificazione delle spalle e dei glutei.

Bastoncino posteriore:

la mano viene aperta durante la fase di spinta creando un effetto pompa sul sistema di ritorno linfo-venoso dell’arto superiore; la completa apertura a fine di spinta fa rilassare il braccio, la spalla e la zona cervicale. 

Bastoncino anteriore:

nella fase di recupero la mano si chiude velocemente concentrando la forza di spina sull’impugnature, per favorire un buon appoggio sul bastoncino. 
Nella fase di appoggio il bastoncino viene piantato nell’area sotto il baricentro del corpo al fine di migliorare l’assetto posturale e rendere subito funzionale la nuova fase di spinta.

 

Movimento fisiologico della rullata del piede: tallone metatarso, polpastrello dell’alluce e dita permettono di potenziare la stabilità e la spinta, aumentando l’ampiezza del passo e sviluppando per gli arti inferiori un effetto pompa di ritorno linfo-venoso.

I commenti sono chiusi.